Vivi come se il tempo non esistesse, come se avessi sempre tutto il tempo che vuoi per fare le cose che vuoi fare; e falle senza dirti mai di non avere il tempo. Vivi facendo tutte le piccole cose con la serenità interiore di chi non è inseguito da nessuno, da nessuna scadenza, da nessun appuntamento, di chi è perennemente fermo in un infinito e assoluto non tempo, dove il movimento è solo l’espressione libera di un processo atemporale, lo svolgersi morbido e tranquillo di un istante in uno spazio dilatato quanto basta per consentirne l’espressione completa, pulita e serena. Con la gioia di chi ha la libertà di godere tutto il tempo di cui ha bisogno, senza alcuna paura di non averne abbastanza.

Dico a me stesso: posa il cuore, respira ogni istante con profondità, con assoluta fiducia. Rallenta il ritmo fino a che vada alla sua velocità; quella velocità che coincide con l’essere fermo, in totale riposo, immobile, immobile nel movimento. È li che il movimento non esiste. L’asse, il centro.

E allora, a quel punto, dico a me stesso, ogni istante sarà pieno di tutta la tua attenzione, ogni azione sarà la totale espressione di te stesso; potrai correre con gioia; avrai il tempo per correre e non correrai per non avere il tempo; non ci saranno momenti in cui non si esprimeranno tutte le energie, i sogni, i desideri e la consapevolezza che il tuo essere desidera manifestare. Sarai libero di vivere ogni istante in modo totale; per questa libertà, non ne perderai uno; ogni momento sarà la completa espressione del tuo essere in quel momento; non avrai più voglia di dire: non ho tempo per vivere, per fare, per essere me stesso, perché avrai compreso che tutto questo già è e non te ne sei accorto!